Casoria, maxi truffa sul gioco e le scommesse on line

Casoria, maxi truffa sul gioco e le scommesse on line

Casoria. La Guardia di Finanza ha scoperto un attrezzatissimo laboratorio informatico, guidato da tecnici preparatissimi, dove era possibile “uscire” dalla rete dei Monopoli di Stato che controlla e conta puntate e vincite. Obiettivo: dirottare su siti .com, quelli esteri, le puntate sui match sportivi. E non solo.

I militari della Guardia di Finanza, compagnia di Afragola, diretta dal capitano Dario Gravina, hanno accertato che in questo laboratorio venivano modificate le schede elettroniche dei giochi virtuali online: poker, corse dei cani e dei cavalli, partite di calcio che, pur risultando attive nella rete di controllo dei Monopoli, non conteggiavano le puntate, intascate dai gestori dei locali.

In un mese, come hanno accertato i finanzieri, il laboratorio clandestino ha un fatturato di 240 mila euro dai clienti sparsi per tutta l’Italia, da Palermo a Brescia. Il laboratorio e tutta l’attrezzatura sono stati sequestrati, mentre per il titolare e i sette tecnici, sono stati denunciati.