Casandrino, sgominata banda del cavallo di ritorno. In manette anche 46enne di Mugnano

Casandrino, sgominata banda del cavallo di ritorno. In manette anche 46enne di Mugnano

Sgominata banda dei cavalli di ritorno. Si apprestavano a mettere a segno un’estorsione per una lussuosa Audi Q5, rubata poco ore prima e lasciata in sosta in via San Giovanni a Casandrino.

L’auto è stata notata dai carabinieri della caserma di Grumo Nevano,  che hanno deciso di sorvegliare la costosa vettura tedesca. Tempo mezz’ora e sono arrivate tre persone, una delle quali è salita a bordo della Audi Q5 per portarla via.

 I militari, della caserma di Grumo Nevano diretta dal maresciallo Antonino Bruno,  sono intervenuti e hanno arrestato Francesco Mingacci, 27 anni, del rione Don Guanella di Napoli, Francesco Liccardo, 46 anni, di Mugnano e Emilio Cristiano, 33 anni, di Succivo, in provincia di Caserta, tutti già molto noti a polizia e carabinieri.

I tre, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Napoli Nord, sono stati rinchiusi nel carcere di Poggioreale, in attesa dell’udienza di convalida. L’auto è stata riconsegnata al proprietario, un imprenditore del nord Italia, che lavora in zona.