Casa del sesso a Giugliano: due ragazze ed un trans pagavano 50 euro al giorno al proprietario

Casa del sesso a Giugliano: due ragazze ed un trans pagavano 50 euro al giorno al proprietario

Ancora prostituzione lungo la fascia costiera a Giugliano.Licola, Varcaturo e Lago Patria quartieri diventati a tutti gli effetti distretti del sesso dell’area nord di Napoli. I carabinieri della Compagnia di Giugliano, nel corso dell’operazione “Alto Impatto” condotta lunedì scorso, sono intervenuti in un appartamento proprio sul vialone a ridosso dello specchio d’acqua lacustre. Nell’abitazione c’erano tre ragazze di nazionalità brasiliana di cui una trans.

I militari dell’Arma hanno scoperto che le donne esercitavano l’attività di prostituzione e pagavano al proprietario della casa, un uomo di Pozzuoli, 50 euro a testa al giorno. Non poco, anzi. L’uomo infatti riusciva a racimolare più di 4 mila euro al mese. Per lui quindi è scattata la denuncia per favoreggiamento.

Non è stato possibile dimostrare il reato di sfruttamento perché pare che le ragazze si gestissero da sole e tramite il passaparola tra i clienti e annunci su internet. E’ certo però che il proprietario ben sapesse che le tre si prostituissero e per questo è scattata la denuncia. Ora dovrà vedersela con la giustizia. L’appartamento è stato sequestrato.