Campetto di Marianella, nuovo raid vandalico. Centro Fiamma: “Non ci fermeremo”

Campetto di Marianella, nuovo raid vandalico. Centro Fiamma: “Non ci fermeremo”

Napoli. Nuovo raid vandalico a Villa Nestore, il centro sportivo gestito dal Centro Nazionale Sportivo Fiamma nel quartiere di Marianella, a pochi passi da Scampia, in via Scaglione. Alcuni balordi ieri notte hanno fatto irruzione nella struttura e hanno forzato la porta del deposito, portando via alcuni attrezzi da lavoro, per poi scappare all’arrivo della vigilanza. Sono comparse anche scritte minacciose all’indirizzo del presidente dell’associazione, Antonio Arzillo.

L’episodio segue a quello, altrettanto drammatico, del fallito tentativo dinamitardo verificatosi lo scorso marzo, quando rischiarono la vita quindici bambini. La struttura, un vero e proprio presidio di sport e legalità in una zona fortemente degradata, continua a finire nel mirino della criminalità.

“In previsione dell’avvio del nuovo progetto sui beni comuni e sulla legalità finanziato dal ministero delle politiche sociali – ha dichiarato la dirigente Angela Palma – questi atti vandalici ci fanno comprendere che stiamo lavorando bene. Oramai da tempo abbiamo intrapreso una battaglia per la riqualificazione di quella parte del territorio, e non saranno certo delle piccole intimidazioni a fermarci“.

Altrettanto determinato il presidente dell’ente, Antonio Arzillo:”Da tempo subiamo continui danni e addirittura gesti di intimidazione da parte di ignoti. Pochi mesi fa una bomba non esplosa ci ha portato alla ribalta delle tv nazionali, adesso un piccolo gesto, fortemente simbolico. Significa che stiamo lavorando bene e non ci faremo intimorire. Chiederemo anzi il sostegno alla maggioranza delle persone del quartiere, persone oneste, che ci affiancano in nuove iniziative, visto anche l’abbandono del comune di Napoli che da tempo ci ha lasciati soli in questa battaglia.”