Campania, violenta la figliastra minorenne: a incastrarlo i messaggi osé sul telefonino

Campania, violenta la figliastra minorenne: a incastrarlo i messaggi osé sul telefonino

Messaggi hot, scambi confidenziali, fantasie erotiche comunicate via chat. Questo avrebbe incastrato un 37enne di San Mango Piemonte, accusato di violenze sessuali ai danni della figlia – minorenne, tra l’altro –  della compagna e stalking.

Decisive per le indagini, dunque, – come riporta Ottopagine.it –  alcune conversazioni piccanti con la ragazzina, ritrovate nel suo smartphone. In alcuni messaggi, i due avrebbero parlato anche di amore e di relazione. Malgrado le prove schiaccianti contro di lui, l’uomo si è sempre giudicato innocente, puntando il dito all’ex compagna di aver organizzato un complotto. Il 37enne sostiene infatti che la donna abbia manipolato la figlia, inviando lei stessa i messaggi finiti per attirare l’attenzione della Procura.

Spetterà al giudice pronunciarsi sul caso. L’uomo è stato arrestato nel febbraio scorso, in seguito alle indagini dei carabinieri della stazione di Mercatello ed alla denuncia presentata dalla madre della vittima. Al momento per il 37enne è stato disposto il rito abbreviato.