Campania, aggredisce medico con un coltello: nei guai 20enne

Campania, aggredisce medico con un coltello: nei guai 20enne

Resta in carcere il ventenne che martedì scorso ha aggredito un medico all’interno dell’ospedale di Nocera, con l’intento di farsi consegnare dei farmaci.

Il giovane è affetto da problemi psichici e con ogni probabilità sarà destinato ad un centro specialistico. La sera dell’arresto il ventenne era stato coinvolto in una maxi rissa con i vicini, nella quale ha avuto la peggio. Alla base dell’aggressione i continui schiamazzi notturni.

I Carabinieri erano riusciti a sedare la contesa e un’ambulanza aveva prestato i primi soccorsi al giovane. In ospedale i medici gli hanno curato le ferite e dato una prognosi di dieci giorni. La sera prima aveva cercato di aggredire la madre con un coltello e aveva danneggiato l’arredamento di casa.

Durante la permanenza in ospedale aveva invece tentato di aggredire un medico con un taglierino, dopo che questi si era rifiutato di somministrargli dei farmaci. In serata è arrivato l’ordine di carcerazione e il ragazzo è stato trasferito in un reparto ospedaliero per detenuti dove è strettamente sorvegliato.