Calvizzano. Sindaco battuto nel voto in Consiglio: è la prima volta in tre anni e mezzo di consiliatura

Calvizzano. Sindaco battuto nel voto in Consiglio: è la prima volta in tre anni e mezzo di consiliatura

Spaccatura in maggioranza? “Non direi proprio – afferma – il capogruppo di maggioranza, Antonio Ferrillo – Non c’è alcun caso politico, poiché ogni consigliere ha deciso di votare secondo coscienza”.

Sicuramente quello che è accaduto ieri in consiglio comunale non è un caso politico, ma il colpo inferto al sindaco Salatiello da alcuni componenti della maggioranza è di quelli che potrebbero lasciare il segno. In effetti bisognava decidere se far rientrare nelle Commissioni consiliari il dimissionario Biagio Sequino, consigliere di minoranza. E su questo punto la maggioranza si è divisa.

Il sindaco ha motivato il suo diniego, asserendo che è inammissibile premiare un gesto di incoerenza politica. Ma siamo sicuri che sia davvero questa la motivazione? Non è che Salatiello ha colto l’occasione per lanciare un’ altra frecciata al battagliero consigliere di minoranza, perché non avrebbe mai ritrattato le gravi affermazioni fatte in consiglio comunale proprio contro il sindaco?

Al Primo cittadino, comunque, si sono accodati i super fedelissimi Flora Del Prete, Maria Luisa Ferrigno, Marilena Trinchillo, Antonio Di Rosa e Luciano Borrelli. Hanno, invece, votato a favore del rientro di Sequino nelle commissioni: Giuseppe Santopaolo, Vincenzo Trinchillo, Antonio Mauriello (presidente del Consiglio), Roberto Vellecco, Lorenzo Grasso, Antonio Ferrillo e i due della minoranza. Alla fine il sindaco è andato sotto di due voti, perdendo per 8 a 6.

Di Domenico Rosiello