Caivano, 15enne in fin di vita al Santobono. La madre: “Voglio la verità”

Caivano, 15enne in fin di vita al Santobono. La madre: “Voglio la verità”

Un ragazzo di 15 anni, di nazionalità ucraina, è ricoverato con prognosi riservata nell’ospedale Santobono di Napoli, dopo aver riportato gravi ferite mentre giocava con quattro amici, tutti minorenni, nei locali di un ristorante abbandonato a Caivano,  si tratterebbe dell’ex “Free Time” di traversa Matteotti.

I quattro hanno dichiarato ai carabinieri che il 15enne sarebbe caduto da un’amaca che si trovava nel locale, battendo violentemente la testa. Gli amici hanno chiamato il 118: il ragazzo era privo di sensi ed è stato ricoverato d’urgenza. Secondo i medici sarebbe in pericolo di vita.

La madre del ragazzo, vedova, non è convinta della versione dell’accaduto fornita dai coetanei della vittima, ed ha affidato indagini sul caso all’avvocato Angelo Pisani. “Secondo la famiglia del 15enne – spiega il legale – la gravità delle ferite non è assolutamente compatibile con una caduta da un’amaca. La verità potrebbe essere anche molto diversa”.