Caiazzo, muore folgorato mentre tenta di rubare cavi di rame

Caiazzo, muore folgorato mentre tenta di rubare cavi di rame

Folgorato mentre prova a rubare. Secondo una prima ricostruzione, stava tentando di manomettere una cabina dell’Enel per asportare i cavi in rame ma è rimasto folgorato da una forte scarica elettrica.

È morto così, a Caiazzo, nel Casertano, un 26nne cittadino romeno in Italia senza fissa dimora. Il cadavere dell’uomo è stato scoperto dai carabinieri lungo il margine della carreggiata della strada provinciale Villanova – Cesarano. Sul corpo c’erano evidenti segni di ustione, dovuti secondo il medico legale alla scarica elettrica.

L’uomo, successivamente identificato, attraverso i riscontri dattiloscopici, è risultato essere Badescu Costantin Valentin, rumeno, cl. 1991, in Italia senza fissa dimora.

A seguito del sopralluogo, effettuato dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, unitamente al medico legale, si è appurato che il rumeno è deceduto dopo essere rimasto folgorato mentre tentava di manomettere una cabina dell’Enel con l’intento di asportare i cavi in rame ivi contenuti.

La competente Autorità Giudiziaria ha disposto l’esame autoptico sulla salma. Indagini in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Caserta.

LA FOTO:

IMG_4256