Cacciavite alla gola per rapinare tre anelli d’oro, fermati i rapinatori

Cacciavite alla gola per rapinare tre anelli d’oro, fermati i rapinatori

I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno sottoposto a fermo Antonio De Luca, un 41enne già noto alle forze dell’ordine attualmente in semilibertà e Luigi Gelsomino, 30enne, anch’egli già noto alle forze dell’ordine.

I due  avevano bloccato con una fiat punto i movimenti di una 65enne cha stava parcheggiando la sua vettura in via Lieti a Capodimonte e uno le aveva puntato al collo un grosso cacciavite.

Impossibilitata a darsi alla fuga e sotto la minaccia dell’attrezzo acuminato, la donna è stata costretta a sfilarsi dalle dita 3 anelli d’oro del valore complessivo di 1.000 euro, con le non poche difficoltà per la paura dei momenti concitati della rapina.

Le indagini dei carabinieri avviate subito dopo la denuncia hanno portato alla cattura dei rapinatori. Dopo aver individuato il loro mezzo grazie a immagini prese da impianti di videosorveglianza, i militari dell’arma li hanno rintracciati e bloccati nella masseria cardone.

Uno degli anelli rapinati era ancora in loro possesso e il loro abbigliamento corrispondeva a quello descritto dalle vittima, che li ha pure riconosciuti. I fermati, sono stati condotti presso il carcere di Poggioreale.