Buoni scuola a Qualiano, al via la domanda per l’anno 2015-16

Buoni scuola a Qualiano, al via la domanda per l’anno 2015-16

Qualiano. E’ partito oggi l’avviso pubblico, per la fornitura gratuita, totale o parziale dei libri di testo in favore degli alunni della scuola dell’obbligo e della scuola superiore, per l’anno scolastico 2015/16.

L’elargizione del contributo a sostegno dell’acquisto dei libri di testo a favore per gli alunni meno abbienti delle scuole dell’obbligo e superiori è un ulteriore modo di sostegno all’istruzione venendo incontro alle esigenze delle famiglie”, sottolinea l’assessore Valentina Biancaccio.

I cittadini e le famiglie interessate dovranno presentare domanda entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso pubblico, quindi entro il 6 Marzo. Possono accedere al beneficio  gli alunni iscritti e frequentanti, per l’anno scolastico 2015/2016 la scuola dell’obbligo e quella superiore presente sul territorio di Qualiano, anche se residenti in altro Comune, con un ISEE, relativo all’anno 2014 , non superiore ad €10.633,00. Ai fini della predisposizione della graduatoria degli aventi diritto, in presenza di attestazione ISEE pari a ZERO, è obbligatorio che i richiedenti dichiarino, pena l’esclusione dal beneficio, le fonti e i mezzi dai quali il nucleo ha tratto sostentamento.

Va anche precisato che l’erogazione del beneficio è vincolato allo stanziamento dei Fondi da parte della Regione Campania.- ricorda il sindaco Ludovico De Luca– Da un punto di vista amministrativo, oramai siamo perfettamente a regime e questo anche grazie al lavoro che viene svolto negli uffici preposti. L’Ufficio Pubblica Istruzione è stato compulsato ed ha lavorato ottimi risultati per i nostri cittadini. Tutto ciò, lo ripeto, è buon amministrare.”

I moduli di domanda sono reperibili sul sito web del Comune di Qualiano e saranno in distribuzione presso le segreterie della scuola di appartenenza e le stesse segreterie provvederanno alla relativa raccolta e trasmissione al Comune, che ha il compito di effettuare i controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese. All’Ufficio Pubblica Istruzione di Piazza del Popolo, possono essere chieste informazioni e chiarimenti.