Borriello: “Ai Colli Aminei nessun pericolo di crollo. Gli sfollati rientreranno in 4 giorni”

Borriello: “Ai Colli Aminei nessun pericolo di crollo. Gli sfollati rientreranno in 4 giorni”

A Radio Crc, nel corso di Barba&Capelli, è intervenuto Ciro Borriello, Assessore alla protezione civile e sicurezza abitativa del Comune di Napoli, che si sta occupando della situazione di Viale Colli Aminei, dove un palazzo è stato evacuato a Natale per pericolo di crollo: “Per prima cosa non c’è stato un crollo della sede stradale, ma lo sgombero dello stabile in questione è stata causata dalla rottura di una cabina dell’ABC Napoli, che ha inondato il sottosuolo del palazzo. L’acqua ha causato uno smottamento del terreno che ha portato alla torsione del fabbricato di circa un millimetro. Ciò ha generato le lesioni interne dei vari vani immobiliari all’interno delle singole abitazioni. I tecnici mi hanno assicurato che non ci sono pericoli di crolli, il fabbricato è quindi integro. C’è da segnalare che lo stesso palazzo, però, nel 2003 ha avuto un cedimento per infiltrazioni d’acqua. Siamo stati sul campo e voglio rassicurare tutte le famiglie. Partirà un monitoraggio per 3-4 giorni, ed alla fine dell’indagine se ci sarà una stabilizzazione e non ci saranno altri danni potremmo far rientrare gli sfollati all’interno degli alloggi.

 

Devo dire che queste persone hanno avuto un comportamento straordinario ed anche molto collaborativo nonostante le evidenti difficoltà. Ieri eravamo tutti presenti, anche il Sindaco, ed io sono rimasto lì fino alle 21. Sul campo perché solo lì si possono prendere delle decisioni. Le voragini che avete visto sono nostri scavi per assicurarci che il condotto fognario non avesse ricevuto danni strutturali, ma fortunatamente è integro. Oggi si interverrà con un altro scavo accanto al palazzo, per capire se si procede alla stabilizzazione dell’immobile. Anche il condominio ha nominato un tecnico molto bravo, quindi credo che si possa risolvere tutto in pochi giorni. Abbiamo la situazione sotto controllo. Noi come Comune abbiamo calato le telecamere nel condotto fognario sia pubblico che privato, oggi l’ABC andava a verificare se la loro camera presentava altri problemi mentre noi speriamo di riaprire almeno mezza carreggiata per favorire il traffico. Noi siamo vicino alle famiglie che, in questi giorni di festa, si sono trovati davanti a queste difficoltà”.