Blitz alla Tav di Afragola: sequestrato il parcheggio. 4 operai si danno alla fuga

Blitz alla Tav di Afragola: sequestrato il parcheggio. 4 operai si danno alla fuga

Blitz della Procura di Napoli Nord alla stazione Tav di Afragola. Sequestrato il parcheggio Ovest su disposizione del procuratore aggiunto Domenico Airoma e del pubblico ministero Giovanni Corona. L’ipotesi degli inquirenti è che siano presenti massicce quantità di rifiuti mai smaltiti, la cui natura dovrà essere specificata con apposite operazioni.

Smentita quindi la tesi di Rfi che parlava della bonifica di 6000 tonnellate di rifiuti scoperte nel 2007. Stamattina è scattato il sequestro, disposto dai due pm che stanno coordinando le indagini insieme ai Carabinieri, ai Carabinieri Forestali, all’ASL, ai Vigili del Fuoco e ai NAS, ciascuno impegnato nel suo settore.

Inoltre, dall’anagrafe delle ditte che lavorano in subappalto è emerso che le posizioni di molti operai non sono coperte da assicurazioni previdenziali. Infatti stamattina, all’arrivo dell forze dell’ordine, quattro di essi sono scappati nelle campagne circostanti, scaraventando per aria gli attrezzi adoperati fino a quel momento per portare avanti il lavoro.