Bimbo malato terminale vuole vedere Babbo Natale. Muore tra le sue braccia

Bimbo malato terminale vuole vedere Babbo Natale. Muore tra le sue braccia

Voleva incontrare Babbo Natale prima di morire. Un bimbo di Nashville, di 5 anni, malato terminale, è riuscito a realizzare il suo desiderio, pochi minuti prima di spegnersi.  Era alla fine della sua brevissima vita, quando un infermiere dell’ospedale del Tennessee dove era in cura ha chiamato Eric Schmitt-Matzen, un ingegnere meccanico di quasi 140 chili. Il sessantenne si veste da Babbo Natale almeno 80 volte l’anno, e quando ha ricevuto la telefonata dall’ospedale, non ha nemmeno avuto il tempo di indossare il costume tipico.

Si è precipitato in ospedale 15 minuti dopo, solo con le bretelle da Babbo Natale, anche se la barba lunga e la pancia voluminosa lo rendevano molto credibile. L’infermiere gli ha consegnato un regalo che aveva preparato per il bambino malato.

«Quando sono entrato, era così debole che sembrava si stesse addormentando. Mi sono seduto sul suo letto e ha chiesto: “Che cosa è questa cosa che ho sentito dire, che ti mancherà il Natale? Non smetterai di festeggiarlo. Perché tu sei il mio elfo numero uno”», ha ricordato l’uomo. Il bimbo si è rianimato, usando le sue ultime energie per aprire il pacchetto. «Dicono che sto per morire – ha detto a Babbo Natale -. Cosa posso dire quando arrivo dove sto andando?».

Schmitt-Matzen ha risposto: «Dì che sei l’elfo numero uno di Babbo Natale, e so che ti lasceranno entrare». Il piccolo ha abbracciato l’uomo. «Prima che potessi aggiungere altro, è morto fra le mie braccia». Pochi istanti dopo, è arrivata la mamma del bimbo, gridando: «No, no, non ancora!», e tutti gli infermieri si sono sciolti in lacrime. Schmitt-Matzen era devastato. «Ho passato quattro anni nell’esercito e ho visto un sacco di cose – ha detto. Ma sono corso dagli infermieri piangendo. So che loro vedono cose del genere ogni giorno, ma non so come possano sopportarle».

L’uomo, dopo quel drammatico incontro, voleva quasi rinunciare a vestire ancora i panni di Babbo Natale. Ma ha deciso che non smetterà, partecipando a un altro evento. «Quando ho visto tutti quei bambini che ridevano, ho capito che questo è il mio ruolo. Per loro e per me stesso».