Bimbo di Giugliano ustionato, svolta choc: lavorava a nero

Bimbo di Giugliano ustionato, svolta choc: lavorava a nero

Giugliano. Lavorava a nero in un’officina meccanica. Svolta choc nelle indagini sul bimbo di Giugliano di 10 anni ricoverato con gravi ustioni al Santobono di Napoli. In un primo momento si pensava che si fosse inflitto le ferite da solo bruciando delle sterpaglie con l’alcool, ma come rivela Il Mattino, interrogatori e indagini della Polizia di Stato di Giugliano hanno riportato a galla una verità diversa.

Il piccolo, al momento dell’incidente, lavorava a nero in un’officina meccanica di via La Madonnella, tra l’altro priva di qualsiasi autorizzazione. Ancora da accertare le cause dell’incidente. Intanto l’officina è stata sequestrata e il titolare denunciato. Sotto esame anche la posizione dei genitori. A quanto pare, comunque, l’incidente rientrerebbe nell’ambito del lavoro minorile.