Bimba di 10 anni stuprata dagli zii e messa incinta: non la fanno abortire

Bimba di 10 anni stuprata dagli zii e messa incinta: non la fanno abortire

Dall’India arriva una notizia sconvolgente. Bimba di 10 anni stuprata dagli zii e messa incinta. Ad aggravare lo scenario il fatto che la bimba aveva chiesto inutilmente di poter abortire alla Corte Suprema. La storia risale a parecchi mesi fa. Ma è venuta a galla di recente, dopo che la bimba ha parlato con dei medici. Suo figlio è venuto alla luce durante l’estate.

E’ successo a Chandigarh, dove la bimba stuprata di 10 anni vive con la sua famiglia. Purtroppo, col tacito consenso dei parenti, la poveretta veniva stuprata da due zii, entrambi fratelli. Il caso è stato aperto quando è stato chiesto di abortire. Tuttavia lo stato della gravidanza, per la legge dell’India, era troppo avanzato. Il riscontro positivo, però, è stato che una bimba di 10 anni, oltre che un fatto eccezionale, è purtroppo molto sospetto di pedofilia. È stata quindi aperta un’indagine che ha toccato direttamente i due zii. Ma gli altri parenti non sono molto meno colpevoli.

È stata fatta la prova del DNA, per capire quale dei due uomini fosse il padre. Inizialmente gli inquirenti hanno sospettato del più vecchio, poi “scagionato” dall’esame. Adesso le attenzioni degli inquirenti sono sul più giovane. È stata la stessa polizia locale ad ufficializzare la notizia alla CNN. Il secondo zio è stato arrestato il 19 settembre scorso dopo che la bimba stuprata lo ha chiamato in causa durante un colloquio con i psicologi. Nel frattempo è stato già avviato un processo giudiziario contro il primo zio, anche lui attualmente in carcere con l’accusa di violenza sessuale sulla minore.