Bicipolitana, la proposta rivoluzionaria di due architetti di Giugliano

Bicipolitana, la proposta rivoluzionaria di due architetti di Giugliano

Giugliano. La Bicipolitana è una metropolitana in superficie, dove le rotaie sono i percorsi ciclabili e le carrozze sono le biciclette.  Lo schema utilizzato è quello delle metropolitane di tutto il mondo. Vi sono delle linee (gialla, rossa, verde, arancione….) che collegano diverse zone della città, permettendoti uno spostamento rapido, con zero spesa, zero inquinamento, zero stress.

Nell’ultimo periodo va sempre più crescendo l’uso in città della bici, sia essa classica o elettrica, ed in virtù di questa crescente necessità fiorisce quindi la voglia di costruire percorsi urbani attrezzati a tale scopo.

Il processo di ideazione e immaginazione dei percorsi è uno studio sul tessuto urbano esistente che ha principalmente lo scopo di creare un sistema di spostamento alternativo che possa soddisfare la matrice casa – scuola – lavoro, ma che sia anche di incentivo ulteriore all’uso della stessa bici; quindi un SEMPLICISSIMO PROGETTO che inneschi una nuova fenomenologia, ossia lo spirito volenteroso di una mobilità sostenibile che è dietro al fenomeno stesso.

BICIPOLITANA è un’idea che ha lo scopo propulsivo per l’adozione di progetti similari in ambito locale, nata dalle forti richieste dell’associazione CICLOPASSEGGIANDO, dall’ideazione dell’ARCHITETTO  ROBERTO MALLARDO  e lo sviluppo dell’ARCHITETTO VINCENZO RICCARDO; inoltre essa ha lo scopo di essere un metodo, o un esempio per i Comuni limitrofi come Villaricca, Aversa o Parete le quali unanimamente possano costruire piste ciclabili in relazione ai rispettivi comuni limitrofi.

biometropolitana13517984_10209663183086954_577379134_o13549152_10209663183046953_1311159825_o13535873_10209663182566941_92798731_n13523939_10209663186647043_98522051_o