Ischia, Roberto Fiorentino fracassa il cranio al compagno della cognata: è in fin di vita

Ischia, Roberto Fiorentino fracassa il cranio al compagno della cognata: è in fin di vita

Follia d’estate a Forio, sull’isola d’Ischia. Un uomo ha fracassato il cranio al compagno della cognata riducendolo in fin di vita. L’aggressore, Roberto Fiorentino, 49 anni, dopo essersi dato alla fuga, è stato individuato dai carabinieri ed arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Lo rivela il Mattino nella sua edizione online.

Il 49enne avrebbe ferito gravemente il compagno della cognata perché “reo” di aver fatto delle avances alla figlia della donna, appena 18enne. Ieri sera, nell’abitazione dove la cognata vive con la figlia e il compagno 52enne, per futili motivi legati a presunte avance di quest’ultimo alla ragazzina, Fiorentino ha aggredito prima con una sedia e poi con a calci e pugni il 52enne lasciandolo esanime al suolo in una pozza di sangue.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Forio che hanno bloccato il violento. Il malcapitato è stato portato in ambulanza all’ospedale di Lacco Ameno e poi trasferito al II Policlinico di Napoli dove è stato ricoverato in prognosi riservata e in pericolo di vita. L’arrestato è stato tradotto a Poggioreale.

La vittima si è accasciata al suolo sanguinante e priva di sensi prima dell’arrivo dei soccorsi, che sono stati allertati dalla stessa cognata dell’aggressore. Quando si è reso conto della gravità di quanto fatto, Roberto Fiorentino ha abbandonato il luogo del delitto e si è dato alla fuga ma è stato catturato dai Carabinieri.