Assurdo a Qualiano, discarica abusiva e “inceneritore” in casa: arrestato

Assurdo a Qualiano, discarica abusiva e “inceneritore” in casa: arrestato

Qualiano. Proseguono i controlli a tappeto sul territorio da parte dei carabinieri della Compagnia di Giugliano diretti dal capitano Antonio De Lise. I carabinieri nella giornata di ieri hanno eseguito infatti un’operazione che ha portato a diversi arresti, denunce e sequestri. Un “alto impatto” contro illegalità in generale e reati ambientali.

L’arresto è scattato anche per Pietro Ideale, 38enne, di Qualiano, resosi responsabile di combustione illecita di rifiuti e di gestione illecita di discarica essendo stato sorpreso in pertinenze della sua abitazione mentre incendiava in un forno rifiuti (pericolosi e non) provenienti da una discarica che aveva allestito abusivamente.

È stato poi accertato che dietro compenso di denaro ripuliva le cantine del circondario e poi smaltiva illecitamente i rifiuti incendiandoli. Sull’area di “stoccaggio”, anche una moto Ape stracarica di rifiuti in attesa di essere inceneriti.