Assenteismo a Giugliano, revocata la sospensione per la dipendente del “Gratta&Vinci”

Assenteismo a Giugliano, revocata la sospensione per la dipendente del “Gratta&Vinci”

Giugliano. Ritorna in servizio F.C., la dipendente “catturata” dalle microcamere nascoste dei carabinieri mentre gioca un “Gratta&Vinci” in una ricevitoria nell’ambito dell’inchiesta contro l’assenteismo al Comune di Giugliano. I sospesi dopo il blitz erano stati 18.

Il gip ora ha revocato però (come già successo per i 6 Lsu reintegrati) la sospensione dell’impiegata, difesa dall’avvocato Vittoria Pellegrino, che secondo l’accusa avrebbe dovuto restare fuori dagli uffici per 3 mesi.

Secondo il gip Stefano Risolo del Tribunale di Napoli Nord, a seguito dell’interrogatorio di convalida, è stata ridimensionata la gravità dei 3 episodi contestati. La donna avrebbe timbrato in anticipo, secondo quanto dichiarato dalla stessa, per poi uscire solo pochi minuti.

L’assenza dal posto di lavoro è considerata contenuta quindi nei limiti temporali. Non ci sarebbe, inoltre, il “pericolo di recidiva” paventato nella domanda cautelare.