Assalto alla pompa di benzina sulla statale, presi due fratelli di Secondigliano

Assalto alla pompa di benzina sulla statale, presi due fratelli di Secondigliano

Presi dopo l’assalto alla pompa di benzina. Ieri sera gli uomini del Commissariato Afragola hanno arrestato due fratelli napoletani, C. C. pluripregiudicato 47enne e M. C. 37enne, responsabili del reato di rapina aggravata in concorso ai danni del titolare di una stazione di rifornimento Total Erg ubicata sulla S.S. Sannitica ad Afragola.

Nel primo pomeriggio il titolare della stazione di servizio richiedeva l’intervento degli operatori in quanto aveva subito una rapina perpetrata da due individui a bordo di una moto Suzuki di colore nero priva di targa. I motociclisti dopo averlo minacciato con una pistola si facevano consegnare l’incasso ammontante a 450 Euro.

I poliziotti prendevano visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza riconoscendo nei due rapinatori, nonostante fossero parzialmente travisati da cappellini da baseball, i due fratelli già noti in quanto ritenuti rapinatori seriali di impianti di carburanti. Gli uomini del commissariato, pertanto, si recavano a Secondigliano presso l’abitazione dei due individui.

Sul marciapiede prospicente lo stabile notavano la Suzuki ed un giovane – riconosciuto nel M. C. – armeggiare con la targa che avvedendosi dei poliziotti tentava di darsi alla fuga ma veniva immediatamente bloccato. I poliziotti successivamente raggiungevano la porta d’ingresso dell’appartamento dei due ove al suo interno era nascosto l’altro fratello.

All’interno di una finta bocchetta di aereazione, debitamente occultati, gli agenti rinvenivano una pistola giocattolo Mod. 92  cal. 8 mm priva del tappo rosso, due cappellini e un giubbotto corrispondente a quello immortalato dalle riprese delle fasi della rapina. I due fratelli venivano arrestati e quindi associati presso la Casa Circondariale di Poggioreale.