Asl Na 2 Nord, assemblee sindacali per ascoltare i lavoratori

Asl Na 2 Nord, assemblee sindacali per ascoltare i lavoratori

Le OO.SS. di CGIL Fp CISL Fp UIL Fpl Asl Napoli 2 Nord, attraverso una attenta analisi su alcune discordanze Rappresentate dai Lavoratori, non intendono sottrarsi a Confronti con i propri Iscritti e non, in forma aperta e democratica, nel rispetto reciproco dei ruoli.

Non a caso è nostra intenzione ASCOLTARE i Lavoratori attraverso ASSEMBLEE che si terranno su tutto il territorio ASL Napoli2 Nord.

Nello specifico abbiamo indetto una prima Assemblea per il giorno 09/01/2017alle ore 11.00 presso il P.O. di Frattamaggiore, per un confronto aperto con gli operatori del presidio Ospedaliero e del Territorio area nord della Napoli2 Nord.

CONFRONTO APERTO per individuare insieme:
Carenze di risorse Umane, Disagi (Strutturali, Lavorativi e di Sicurezza) Salario Accessorio, altro…..
Con la stessa Metodologia saranno INDETTE ASSEMBLEE sui Presidi Ospedalieri, unitamente agli Operatori del Territorio ( Distretti/ Dipartimenti/Servizi) dell’Area di Giugliano, dell’Area Flegrea Pozzuoli e dell’Area Insulare(Ischia e Procida).

Attraverso questi incontri tesi ad ASCOLTARE E CONFRONTARSI con i Lavoratori analizzeremo insieme le diverse realtà Aziendali e problematiche che attanagliano gli Operatori, accogliendo le istanze rappresentatoci, che saranno OGGETTO per costituire una “PIATTAFORMA” sindacale.
Tale Piattaforma sarà sottoposta all’attenzione dell’ ASSEMBLEA RSU ASL NA2 NORD che dovrà valutarla per rappresentarla al Tavolo della “DELEGAZIONE TRATTANTE” visto l’apprestarsi dell’istituzione del “CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE”
Queste OO.SS nel rispetto di regole Aziendali e Contrattuali di Ruoli a cui siamo demandati nell’assolvere le Tutele e la Dignità dei lavoratori Iscritti e non, unitamente alle RSU e alle OO.SS territoriali e provinciali, si riesca ad esprimere, proposte , serie e concrete a loro garanzia e tutela.

“Senza Personalismi” di qualche O.S. che si erge a “Paladino di Tutti” o “Primi della Classe a livello Nazionale”, che non risolvono problemi, ma li aggravano, attraverso richieste improprie e barattando accordi sottobanc0, per poi vantare e sbandierare soluzioni che vengono spacciate per capacità, mentre sono diritti che non possono essere scambiati.

Di Giacomo – Esposito – Chietti