Armi, munizioni, droga coltivata e bombe. Scoperta choc nel terreno di un pensionato

Armi, munizioni, droga coltivata e bombe. Scoperta choc nel terreno di un pensionato

Boscoreale. Scoperto un arsenale ed un piantagione di cannabis dopo un blitz nel Vesuviano. I carabinieri della locale stazione hanno arrestato per detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni, coltivazione di stupefacenti e ricettazione Andrea Grazioli, 65 anni, del luogo, pensionato, già noto alle forze dell’ordine.

Durante controlli i militari dell’arma, in un terreno agricolo su via lo grado di proprietà dell’uomo, all’interno di alcuni casolari, hanno rinvenuto:

– un fucile calibro 12 con matricola abrasa;
– una pistola calibro 38 con canna di ricambio (rubata il 12.02.2015 ad un 45enne di acerra);
– 3.500 cartucce di vario calibro (per pistola, fucile e carabina);
-3 kg.di polvere da sparo (divisa in otto barattoli);
-un caricatore da 30 colpi per mitra calibro 9;
– 4 piante di cannabis indica (rispettivamente alte 2.20 – 2.00 – 0.50 – 1.50 metri), coltivate in un vigneto.
con successiva perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti:
– una pistola artigianale calibro 36 magnum;
– una carabina ad aria compressa calibro 4,5;
– 10 armi modificate ad aria compressa (di cui 4 carabine e 6 pistole);
– 21 micce per innesco petardi/bombe carta;
– un pugnale con lama da 12 cm;
– 3 canne per revolver;
– una balestra;
– 38 grammi di marijuana;
– un bilancino di precisione;
– 8 dies per ricarica di cartucce di vario calibro;
– varia attrezzatura per il confezionamento delle cartucce e la modifica delle armi.

Tutto il materiale è stato sequestrato e le armi saranno inviate al racis di Roma per gli esami balistici di rito per accertare il loro eventuale impiego in recenti fatti di sangue. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

LE FOTO:

sant'anastasia 2 sant'anastasia