Ariano Irpino, finge di essere rapita per coprire le “corna” fatte al ragazzo

Ariano Irpino, finge di essere rapita per coprire le “corna” fatte al ragazzo

Tradisce il fidanzato con un ragazzo conosciuto su Facebook e, per non essere scoperta, denuncia alla polizia di essere stata sequestrata

È quanto successo ad Ariano Irpino (Avellino), dove la Polizia di Stato ha denunciato la ragazza per simulazione di reato e calunnia. Come riporta Il Mattino, la 27enne, del posto, ha incontrato un suo coetaneo della provincia di Benevento conosciuto sul noto social network ma poi, presa dal timore di essere scoperta dal compagno, ha deciso di inventare di essere stata sequestrata nei pressi della sua abitazione, elaborando un racconto che fin dall’inizio ha insospettito i poliziotti del Commissariato di Ariano.

 Gli agenti hanno avviato indagini per trovare riscontri alla denuncia della giovane ma, anche dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza poste nei pressi del luogo indicato, è emerso chiaramente che la ragazza era salita spontaneamente nell’auto del ragazzo accusato di sequestro di persona.
Inoltre, a definitiva smentita di quanto sostenuto dalla 27enne, sono state controllate le numerose e amichevoli conversazioni avvenute tra i due in chat. I poliziotti hanno quindi richiamato la ragazza che ha infine ammesso la realtà dei fatti, giustificandosi con il timore che il compagno scoprisse “le corna”. Incensurata, la ragazza è stata denunciata per calunnia e simulazione di reato.