Ancora casi di meningite, la denuncia: “La sanità campana continua a sottovalutare il rischio”

Ancora casi di meningite, la denuncia: “La sanità campana continua a sottovalutare il rischio”
NAPOLI. “La meningite continua a diffondersi in maniera preoccupante in Campania, come dimostra il caso registrato ieri (LEGGI) che ha provocato addirittura la chiusura del pronto soccorso dell’ospedale San Paolo, ma si continua a sottovalutare il problema e il rischio di un contagio diffuso”.

A denunciarlo il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, sottolineando: “Da mesi, ormai, sto chiedendo la convocazione della Commissione sanità di cui faccio parte per affrontare la questione insieme ai responsabili di Asl e Ospedali e al commissario per la sanità, Joseph Polimeni, ma le mie continue richieste sono rimaste inascoltate”.

“Altre regioni, come la Toscana, hanno previsto vaccinazioni di massa e non capisco perché in Campania non si possa neanche capire qual è la situazione, quanto è preoccupante e se e come dobbiamo intervenire per evitare un contagio di massa o paure immotivate” ha concluso Borrelli per il quale “non si può e non si deve perdere altro tempo, non per creare allarmismi, ma per non farsi trovare impreparati in caso di emergenza”.