Alto impatto, scoperte armi e droga nell’ascensore. Quattro arresti tra Casoria e Fratta

Alto impatto, scoperte armi e droga nell’ascensore. Quattro arresti tra Casoria e Fratta

Hinterland. I carabinieri della compagnia di Casoria, con il supporto dei militari del reggimento Campania, hanno effettuato un servizio ad alto impatto a Casoria e Caivano predisposto per contrastare fenomeni d’illegalità diffusa. Nascosti nel vano ascensore dell’isolato 1 scala b del rione popolare in via Giovanni Pascoli di Casoria i carabinieri hanno sottoposto a sequestro una pistola semiautomatica con matricola abrasa calibro 7,65 completa di 105 munizioni nonché 60 munizioni per arma semiautomatica calibro 9 e 1 chilo e mezzo di cocaina sottovuoto.

Nel corso delle operazione è stato arrestato Carlo Celiento, 26enne, già noto alle forze dell’ordine. Durante perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 12 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e 50 grammi di mannite (usata per tagliare lo stupefacente) nonché 840 euro in banconote di piccolo taglio e un’agenda con una sorta di contabilità dello stupefacente.

Arrestati anche Aniello Ariano, 46 anni, residente a Frattamaggiore e già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale di Napoli (dovrà espiare 7 anni e 8 mesi di reclusione per reati di droga); Salvatore d’Anna, 44 anni, di Casoria e già noto alle forze dell’ordine; Francesco Laezza, 24 anni, residente a Casoria.

Durante l’operazione sono stati, inoltre, denunciate in stato di libertà: 2 persone responsabili di furto aggravato di energia elettrica; una per ricettazione; 3 per vendita di sigarette di contrabbando. Segnalate al prefetto 5 persone (assuntori di stupefacente), contestate svariate infrazioni al codice della strada, 5 delle quali per circolazione senza copertura assicurativa e 5 per guida di motociclo senza casco protettivo.