“Alto impatto” dei carabinieri di Giugliano: 3 arresti e 10 denunce

“Alto impatto” dei carabinieri di Giugliano: 3 arresti e 10 denunce

I carabinieri della Compagnia di Giugliano, diretti dal capitano Antonio De Lise, hanno eseguito nelle ultime ore un servizio di controllo straordinario del territorio. Nell’operazione “alto impatto” sono stati effettuati diversi posti di blocco e perquisizioni per contrastare l’illegalità diffusa. Sono state arrestate 3 persone.

Si tratta di Giuseppina Palma, pregiudicata di Giugliano, in esecuzione ad un ordine per l’espiazione della pena di 3 anni e 11 mesi per rapina aggravata in concorso e lesione personale aggravata (reati commessi a Melito il 20 dicembre 2012);  Francesco D’Alterio, pluripregiudicato di Giugliano classe ’75, in sostituzione alla misura di arresti domiciliari a cui era sottoposto per furto aggravato. Il provvedimento scaturisce da diverse violazioni, accertate dei carabinieri. D’Alterio è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

Arrestato anche Francesco Di Vicino, pluripregiudicato giuglianese classe ’84, per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale (a cui era sottoposto per rapina e detenzione abusiva di armi) con obbligo di soggiorno nel comune di Giugliano. I militari l’hanno sospeso all’interno di una struttura ricettiva in corso Europa a Villaricca. Adesso Di Vicino attende il rito direttissimo.

Nell’operazione denunciate anche 10 persone per: minacce, furto aggravato, evasione, violazione obblighi assistenza familiare, mancata esecuzione doloso di un provvedimento del giudice. Sequestrati, inoltre, 4 veicoli ed elevate 16 contravvenzioni per violazioni al codice della strada.