Agro Aversano, arriva in ospedale con un proiettile nel piede. Ecco cos’è successo

Agro Aversano, arriva in ospedale con un proiettile nel piede. Ecco cos’è successo

Ha aspettato due giorni per chiedere aiuto ed è arrivato al Moscati di Aversa con un proiettile nel piede. Per questo è stato trasportato d’urgenza a Caserta.

Finisce nel peggiore dei modi la disavventura di un pregiudicato di 26 anni giunto nel nosocomio normanno con una ferita d’arma da fuoco e un proiettile conficcato nel piede. L’arto infatti era già andato in cancrena e il ragazzo era febbricitante.

I medici hanno subito capito la gravità della situazione e che l’arto stava andando in cancrena. Hanno avvertito la polizia, ma le condizioni del ragazzo erano talmente gravi che questi è stato solo in grado di dire di aver subito una rapina.

Trasferito d’urgenza a Caserta, è stato necessario l’intervento chirurgico per amputargli la gamba fin sotto il ginocchio.

Il giovane ha probabilmente rimediato il colpo in un raid o in un’azione intimidatoria tra l’area giuglianese e l’Agro Aversano. Al momento è ricoverato all’ospedale di Caserta e non è in pericolo di vita, anche se dovrà affrontare una lunga degenza.