Agnese Landini, la moglie di Renzi si commuove dopo la vittoria del no

Agnese Landini, la moglie di Renzi si commuove dopo la vittoria del no

Agnese Landini, la moglie di Matteo Renzi, non ha resistito alla commozione durante il discorso d’addio del premier a Palazzo Chigi. Era da poco passata la mezzanotte, in sala, davanti alle telecamere, regnava un silenzio surreale. Matteo Renzi ha rassegnato le sue dimissioni e, nel farlo, ha ringraziato tutti, con un’attenzione particolare alla moglie, presente insieme a lui, di poco defilata, visibilmente commossa. ” Grazie ad Agnese, mia moglie, per aver sopportato la fatica di questi mille giorni e per come ha splendidamente rappresentato il nostro paese, grazie ai miei figli. Sono stati mille giorni bellissimi che sono volati, ora per me è tempo di mettersi in cammino”.

Gli occhi dei due si incrociano per un momento. Renzi si volta, le telecamere inquadrano Agnese Landini. L’insegnante – età 40 anni – ha le braccia incrociate, gli occhi lucidi, un maglione bianco panna: sa che potrebbe essere l’ultima notte da first lady del Capo del Governo italiano. Poche ore prima si erano recati insieme a votare nel seggio di Pontassieve. Poi le ore convulse dell’attesa, la chiusura delle urne il fatidico spoglio del referendum che la consegnato l’Italia al “no” e ha mandato Matteo Renzi e il fronte del “sì” a casa.

Dopo la conferenza stampa con cui Renzi ha dichiarato “concluso la sua esperienza”, Agnese Renzi Landini – che secondo alcune bufale avrebbe votato no al referendum – si è avvicinata a suo marito che le ha cinto un braccio intorno alla spalla. Un gesto d’affetto e di sicurezza. Un abbraccio d’amore di due persone che, nonostante la fine dell’esperienza politica del premier toscano, si amano ancora e restano l’una al fianco dell’altra.