Agguato fallito al figlio del boss, identificato il presunto responsabile

Agguato fallito al figlio del boss, identificato il presunto responsabile

NAPOLI. Agguato fallito al figlio 17enne del boss a Cavalleggeri, identificato il presunto responsabile. C’è un indagato infatti – come riporta il sito Cronache della Campania – per il tentato omicidio di Giannelli junior, figlio di Alessandro, ritenuto un componente dell’alleanza con i Sorianiello-Romano che ha dato vita alla nuova faida di camorra tra area flegrea e zona ovest di Napoli. Il mancato killer è stato denunciato ma è irrepereibile, praticamente latitante.

Secondo gli investigatori potrebbe essere stato lui a colpire (solo di striscio) il giovane che viaggiava in sella ad uno scooter in via Cavalleggeri d’Aosta lo scorso primo maggio. Sulla moto usata per l’agguato ci sarebbe stata anche un’altra persona non ancora identificata.

Il giorno dopo il ragazzo ferito pubblicò dal suo profilo Facebook una foto dal letto dell’ospedale con il dito medio alzato e  la scritta sotto “Massa di infami, mi avete solo graffiato ma noi cammineremo sempre a testa alta mentre voi la testa alta l’avete solo quando camminate con gli infami come voi”.