Agguato fallito al figlio del boss Giannelli, arrestato il presunto killer

Agguato fallito al figlio del boss Giannelli, arrestato il presunto killer

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Napoli Bagnoli, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta di questa Direzione distrettuale antimafia, hanno proceduto all’arresto di Velluso Agostino per il delitto di tentato omicidio commesso il 1° maggio 2016 ai danni di Giannelli Giuseppe (figlio del pregiudicato Alessandro, esponente apicale dell’omonimo clan camorristico operante in Napoli nella zona di Cavalleggeri d’Aosta, tratto di recente in arresto per estorsione aggravata ai sensi dell’art. 7 L. n. 203/1991).

 

Il provvedimento cautelare è stato emesso all’esito di una mirata attività di indagine, espletata dai Carabinieri e coordinata da questa Procura della Repubblica, che ha permesso di individuare, anche attraverso intercettazioni ambientali, l’esecutore materiale dell’agguato omicidiario di cui trattasi. In particolare, le indagini hanno consentito di accertare il ruolo ricoperto dal destinatario dell’ordinanza cautelare, il quale nell’occorso sparava almeno tre colpi di arma da fuoco all’indirizzo di Giannelli Giuseppe, ferendolo, mentre questi si trovava a bordo del proprio scooter transitando per via Cavalleggeri D’Aosta.