Agguato di camorra a Melito, un morto e due feriti

Agguato di camorra a Melito, un morto e due feriti

Melito. Agguato in via Giulio Cesare a Melito. Un morto e due feriti. Poco dopo le ore 13, all’altezza del civico 118, i sicari avrebbero esploso diversi colpi d’arma da fuoco. Ancora sconosciuta l’identità dell’uomo deceduto. Gli altri due, invece, sono rimasti feriti. Si tratta di un 17enne, D.A., parente di un noto boss del clan Pagano degli Scissionisti, e un altro, Nuovo Mahammed, trentenne, colpito alla testa e in condizioni disperate.

Il minore è stato ritrovato in via Signorelle da un’ambulanza di passaggio e trasportato all’ospedale San Giuliano di Giugliano. Gli altri due, invece, si sarebbero rifugiati all’interno di un appartamento del parco “Padre Pio” per medicarsi dopo essere stati colpiti. Per soccorrerli è stato necessario l’intervento dei pompieri, i quali, chiamati sul posto, hanno sfondato la porta di ingresso dell’appartamento. Nulla da fare per l’altro, che è deceduto.

Sul posto ci sono i carabinieri della Compagnia di Giugliano guidati dal capitano Antonio De Lise e i pompieri. Non si conosce ancora l’identità del morto. Incerta anche la dinamica dell’agguato.

GUARDA LE FOTO:

13460816_10209811574588347_1535747549_o13509772_10209811677270914_1480342616_o 13493438_10209811569188212_954786568_o 13499713_10209811677310915_260882707_o