Agguato alla Sanità, colpiti padre e figlio

Agguato alla Sanità, colpiti padre e figlio

Napoli. Agguato questo sera alla Sanità. Una sparatoria è avvenuta nei pressi di via San Vincenzo. Sono stati colpiti padre e figlio all’interno del garage che gestiscono.

Entrambi (Franco e Antonio Comune, 40enne e 20enne) sono al momento ricoverati presso l’ospedale Vecchio Pellegrini dove uno dei due, il padre, sarà operato d’urgenza al femore che la pallottola gli ha fratturato. Il figlio come riporta Il Mattino è stato invece colpito solo di striscio al torace e non ha riportato lesioni. Per lui solo escoriazioni.

Il padre ha qualche precedente mentre il figlio è incensurato. Il ragazzo avrebbe fatto da scudo al figlio.

Sul posto è intervenuta la polizia che sta effettuando i rilievi e provando ad accertare la dinamica. Attimi di terrore tra la folla. In azione sarebbero entrati due killer a bordo di una vespa. Si ritorna a sparare dunque nel Rione Sanità, già al centro nell’ultimo anno di faide tra clan per il controllo criminale: Lo Russo, Vastarella, i “Barbudos” Esposito-Spina-Genidoni ed i Sequino.

(immagine di repertorio – duplice omicidio di via Fontanelle)