Aggressione a Varcaturo, Poziello: “Realizzeremo un’area giochi”. Risso: “Ora tutti uniti per l’obiettivo”

Aggressione a Varcaturo, Poziello: “Realizzeremo un’area giochi”. Risso: “Ora tutti uniti per l’obiettivo”

Giugliano. “Ringrazio tutti per il sostegno: i colleghi di maggioranza e minoranza, carabinieri, polizia, le scuole, i cittadini e tutti quelli che hanno avuto un pensiero per me ieri. Ho ricevuto davvero tanti messaggi e chiamate di solidarietà”. A parlare è Vincenzo Risso, consigliere del M5S minacciato ed aggredito ieri mattina a Varcaturo. Alla base della violenza subita c’è un terreno “conteso”, un’area demaniale in via Ripuaria dove Risso ed altri attivisti di due associazioni del territorio hanno intenzione di realizzare un’area verde attrezzata attraverso una raccolta fondi tra cittadini dopo aver ricevuto tutti i permessi del caso dal Genio Civile. L’iniziativa non sarebbe però vista di buon occhio da una persona che avrebbe occupato per anni, a quanto pare in modo abusivo, un terreno attiguo. Sul caso indaga la polizia, che ha raccolto la deposizione, ed i carabinieri che avevano già ricevuto altre denunce precedentemente.

Oggi sul caso è intervenuto anche il sindaco Antonio Poziello che, attraverso la sua pagina facebook, ha rivelato di aver parlato già con Risso e di avergli annunciato la volontà di far subentrare il Comune nel progetto. “Ho espresso ieri la mia preoccupazione e solidarietà a Vincenzo per l’aggressione subita. L’Amministrazione comunale – ha detto il primo cittadino – si appresta ad intervenire sulle aree adiacenti a quella individuata per la oramai famosa “piazzetta” per realizzare un’area gioco ed altro su un suolo che è parimenti del Demanio. Siamo pronti, come preannunciato allo stesso Vincenzo, a realizzare un intervento più articolato, che riguardi la viabilità complessiva in zona, la realizzazione di un piccolo parco con area giochi e parcheggio.”

“Il sindaco Poziello è stato uno dei primi a telefonarmi ed è vero quanto afferma nel suo post. – ha sottolineato poi lo stesso Risso – Ci siamo confrontati velocemente perché ero ancora un po’ scosso, era appena successo, e mi ha anticipato di voler subentrare come Comune nel progetto della piazza. Nello spazio antistante, quella dell’ex isola ecologica, l’amministrazione vuole realizzare un’area giochi, quindi estenderebbe il progetto e si farebbe carico anche dell’area che stavamo curando noi. Adesso ne parleremo meglio in questi giorni, probabilmente lunedì. Andrò da lui e ne parleremo meglio. Ovviamente – aggiunge il consigliere comunale – non solo l’unico a dover decidere, qui non c’entra il Movimento 5 Stelle ma due associazioni di cui una ne facevo parte ma ho dato le dimissioni una volta eletto. Andrò a parlare con il sindaco e cercherò di fissare un appuntamento con le due associazioni (Terra del Sole e Pro Loco Domitia, ndr). Personalmente – conclude Risso – non può farmi altro che piacere questa intenzione del Comune. L’importante è arrivare all’obiettivo comune: realizzare la piazzetta per i cittadini”.