Acerra, estorsione ad un cantiere: arrestato Salvatore Esposito affiliato al clan Piscopo-Gallucci

Acerra, estorsione ad un cantiere: arrestato Salvatore Esposito affiliato al clan Piscopo-Gallucci

Acerra: il 5% dell’appalto al clan, “se no le cose non vanno bene”.
I Carabinieri di Acerra hanno tratto in arresto per tentata estorsione un 41enne ritenuto affiliato al clan “Piscopo-Gallucci”, attivo nel controllo degli affari illeciti nelle zone di Casalnuovo, Acerra e nei comuni limitrofi.
Si tratta di Salvatore Esposito, imparentato con i Gallucci e già noto alle forze dell’ordine, che è stato bloccato dai militari dell’arma subito dopo essere entrato in un cantiere per il rifacimento della pavimentazione di via Cavour.
Con minacce a operai e responsabili e approfittando della capacità intimidatoria del clan, voleva imporre il pagamento del 5% sul totale dell’appalto ottenuto dalla ditta per il lavoro pubblico.
Dopo le formalità di rito è stato tradotto nel centro penitenziario di Secondigliano.