Cesa, sequestrato il Gloria Village Acquapark tra Aversa e Sant’Antimo

Cesa, sequestrato il Gloria Village Acquapark tra Aversa e Sant’Antimo

Sequestrato il Gloria Village Acquapark tra Aversa e Sant’Antimo, nel comune di Cesa. Questa mattina, nell’ambito di attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica e quelli del Reparto Territoriale di Aversa stanno dando esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord – del complesso turistico.

II provvedimento scaturisce da un’articolata indagine riguardante la realizzazione del complesso (dell’estensione di circa 51000 mq), progressivamente ampliato in virtù di permessi che, secondo la ricostruzione accusatoria avvalorata dal GIP, devono ritenersi illegittimi, poiche rilasciati in assenza di preventiva lottizzazione. Ciò ha comportato la configurabilità a carico degli indagati dell’ipotesi di reato di lottizzazione abusiva. II complesso “Gloria Village Acquapark” è composto da un parco acquatico costituito da numerose piscine e manufatti di pertinenza nonche un ulteriore fabbricato a destinazione commerciale ed alberghiera.

Secondo quanto emerso dalle indagini, la struttura sorge, in parte, in zona in cui era necessario procedere a piano di lottizzazione e, in altra parte, in zona con destinazione puramente agricola. Agli indagati risulta anche contestato il reato di violazione dei sigilli, apposti nel 2014 in occasione di ulteriori sequestri operati per opere di ampliamento realizzate in difformità di legge allo scopo di realizzare ulteriori lavori edili. La struttura a stata affidata ad un amministratore giudiziario e custode nominato dall’Ufficio GIP del Tribunale di Napoli Nord.