A Napoli è già primavera: “tintarella” sul tetto della chiesa ma scatta la polemica

A Napoli è già primavera: “tintarella” sul tetto della chiesa ma scatta la polemica
Napoli. “A volte davvero non riusciamo a comprendere il comportamento di chi rappresenta la Chiesa cattolica a Napoli visto che si installano dissuasori per impedire ai senzatetto di trovare un po’ di riparo sulle scale della chiesa di via Costantinopoli e poi si permette a qualcuno di prendere il sole su uno dei tetti della storica chiesa di San Giovanni a Carbonara, nell’omonima via del centro storico”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza pubblicando su facebook la foto di un uomo, in costume, che, approfittando della giornata di sole, s’è steso per prendere una tintarella fuori stagione.

“Chi ha permesso a quell’uomo di salire sul tetto per prendere il sole?” chiedono Borrelli e Simioli per i quali “non è certo questo il modo migliore per salvaguardare un monumento storico oltre che un luogo di culto”.

“Aspettiamo risposte dal cardinale Sepe anche se, così come con i dissuasori di via Costantinopoli, purtroppo temiamo che non arriveranno” hanno concluso Borrelli e Simioli.