Marano, occupazione abusiva di suolo pubblico: è boom

Marano, occupazione abusiva di suolo pubblico: è boom

Da Città Giardino al corso Mediterraneo, da viale Duca D’Aosta a via Cristoforo Colombo, da via Falcone al corso Umberto. Ormai, in tutte le arterie cittadine, è un fiorire di ambulanti non in regola ma soprattutto di occupazioni abusive di suolo pubblico. Casi emblematici, come quelli del venditore di auto di Città giardino (le auto sono in bella mostra nell’area sequestrata dai vigili), dell’ambulante di piazzale Arafat, del venditore di polli e panini di via Falcone (di sera installa un gazebo con tanto di tavolini e sedie), del fruttivendolo di viale Duca D’Aosta (la vetrinetta del pane occupa gli spazi riservati alle autovetture), a cui, da qualche settimana, se ne sono aggiunti altri.

Ci riferiamo al nuovo esercizio commerciale di via XXIV maggio e al nuovo fruttivendolo di via Cristoforo Colombo. Per questo ultimo caso, come si evince dalla foto mostrata dal nostro portale, le immagini sono più eloquenti di qualsiasi parola. Sperare in qualche controllo? Pia illusione. C’è crisi (questo il leit motiv più in voga) e nessuno, nemmeno le forze dell’ordine, vogliono farsi “nemici” o prendersi la “rogna” di far rispettare la legge.