Operazione Alto Impatto dei Carabinieri, 3 arresti e 8 denunce

Operazione Alto Impatto dei Carabinieri, 3 arresti e 8 denunce

I Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania nel corso di un servizio ad “alto impatto” hanno tratto in arresto per detenzione di stupefacente a fini di spaccio Bruno Armatore, 49 anni, residente a Mugnano, trovato in possesso nel corso di perquisizioni, personale e domiciliare, di circa 5 grammi di cocaina in dosi e di un involucro di cellophane contenente 29 grammi della stessa sostanza, oltre a 360 euro in denaro contante ritenuti provento d’illecita attività e numerose bustine di quelle usate per confezionare lo stupefacente.
Nel corso dei servizi è stata data esecuzione a un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare con la quale l’ufficio di sorveglianza di Napoli ha disposto la custodia in carcere di Luca Addatilo, 35 anni, residente a Giugliano già noto alle forze dell’ordine. Il provvedimento restrittivo è stato deciso dopo ripetute violazioni alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali cui era sottoposto per spaccio di stupefacenti.
Un ordine di carcerazione domiciliare e’ stato invece eseguito a carico di Dell’Omo Antimo, 45 anni, residente a Sant’Antimo in via sambuci, già noto alle forze dell’ordine (dovrà espiare la pena residua di due mesi circa di reclusione per un furto aggravato commesso a cesa (ce) nel 2011.
Nel contesto operativo i militari dell’arma hanno denunciato 8 persone per detenzione e vendita su strada di sigarette di contrabbando, con il sequestro di circa 8 kg di tle.
Amatore Bruno e’ in attesa di rito direttissimo.
Addattilo Luca e’ stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.
Dell’Omo Antimo, e’ ristretto in regime domiciliare.