Ritrovati i familiari del soldato Alfonso. Il sindaco De Luca: “Sono commosso”

Ritrovati i familiari del soldato Alfonso. Il sindaco De Luca: “Sono commosso”

Si è commosso il pronipote del soldato Lanna, anche lui di nome Alfonso in onore dello zio morto in guerra. E’ stata ritrovata a Caivano la famiglia del giovane medico che 98 anni fa scrisse una cartolina mai recapitata e che per 40 anni è stata custodita a Qualiano.

 

“Ringraziamo di cuore il sindaco di Qualiano, Ludovico De Luca, e la misteriosa signora che hanno consentito il rinvenimento della missiva  – aggiunge il pronipote ex preside di una scuola a Caivano – ci hanno regalato belle emozioni che conserveremo per sempre nei nostri cuori”. Ora, dopo circa 100 anni, la cartolina scritta dall’ufficiale caivanese finalmente giungerà a destinazione nella sua città, in via Don Minzoni ex via San Pietro.

 

“Non so cosa dire sono veramente commosso – commenta a caldo il sindaco di Qualiano Ludovico De Luca – Non vedo l’ora di consegnarla ai parenti”.  La prossima settimana il sindaco De Luca incontrerà al Comune di Qualiano Alfonso Lanna, nipote del soldato 23 enne morto al fronte e finalmente dopo 98 anni la cartolina giungerà a destinazione.