Calvizzano, ancora polemiche sulla frase di Salatiello. Sequino: “Non ve ne è traccia nei verbali del Consiglio comunale”

“I mugnanesi nun e voglio vedè”. Della frase pronunciata in aula consiliare dal sindaco Giuseppe Salatiello, che tanto clamore aveva suscitato qualche settimana fa, non ve n’è più traccia, almeno nei verbali del Consiglio comunale, secondo quanto rilevato dal consigliere di minoranza Biagio Sequino. L’esponente dell’opposizione ha chiesto spiegazioni ai tecnici incaricati dal Comune per la trascrizione delle dichiarazione degli esponenti del civico consesso. Il problema, secondo quanto riferito dallo stesso Sequino, sarebbe stato originato dal cattivo funzionamento del microfono. Ma è una spiegazione che sembra non convincere il giovane consigliere: “Questa storia dei microfoni che non funzionano o che funzionano male comincia a diventare un po’ strana – argomenta Sequino – In altre occasioni non sono state registrate dichiarazioni degli esponenti della minoranza, il cui tenore non era certo benevolo nei confronti dell’amministrazione comunale. Mi auguro si tratti di semplici coincidenze. Quella di qualche settimana fa – aggiunge – è una frase ascoltata da tutti e ripresa da molti organi di stampa. Persino il sindaco, qualche giorno dopo, si scusò per quell’infelice uscita”.