Lo stadio comunale di Marano resta al buio. L’Enel stacca la fornitura. Verifiche per individuare le utenze allacciate sull’impianto.

Lo stadio comunale di Marano resta al buio. L’Enel stacca la fornitura. Verifiche per individuare le utenze allacciate sull’impianto.

Lo stadio comunale di via Falcone, fino a pochi anni fa sede degli allenamenti del calcio Napoli, resta al buio. L’Enel, su richiesta della società che da alcuni anni gestisce l’impianto, ha provveduto stamani ad effettuare il distacco della fornitura. E’ stata avviata nel contempo un’operazione di verifica per individuare quali tipi di utenze, pubbliche o private, sono realmente allacciate (con ogni probabilità l’illuminazione del piazzale adiacente allo stadio) al contatore della struttura. Gli importi riportati nelle ultime bollette, alcune delle quali non ancora saldate, erano diventati esorbitanti e, alla luce dell’effettivo utilizzo dell’impianto elettrico, per nulla giustificati. Lo stadio, sede tra l’altro di un importante meeting di atletica leggera e su cui si allenano centinaia di residenti, resterà chiuso per alcuni giorni. Identico problema anche per l’impianto idrico. L’acqua potabile utilizzata per innaffiare il prato del Comunale (all’incirca un milione di litri al mese nel periodo estivo) viene ripartita sulle bollette dei contribuenti, poiché non è mai stato installato un contatore autonomo.