Studenti da tutta Europa in visita a Calvizzano

Studenti da tutta Europa in visita a Calvizzano.
Per tre giorni saranno ospiti della scuola Marco Polo. Giovedì gran galà con una sfilata di eco-abiti e lo show del dj Fergal Kavanagh .

Sarà una tre giorni tutta da vivere quella in programma da martedì a giovedì della prossima settimana alla Polo di Calvizzano. Una delegazione di alunni provenienti da tutta Europa saranno ospiti dell’istituto. I ragazzi coinvolti nel progetto Comenius “Mission into the Future” sui temi dell’ecosostenibilità, visiteranno le meraviglie di Napoli e provincia: martedì compiranno un safari fotografico nel centro storico del capoluogo, mentre mercoledì saranno al Vesuvio e agli scavi di Ercolano. Giovedì poi, dopo la visita alla Solfatara, il gran finale con il galà organizzato presso Villa Holiday: una festa speciale che si aprirà con una sfilata di 30 abiti tutti realizzati con materiali riciclati, che rappresenteranno la voglia di rinascere del nostro territorio a partire dai quattro elementi base: terra, aria, acqua e fuoco. Dopo la cena con le istituzioni cittadine la musica sarà protagonista con un dj del tutto speciale, Fergal Kavanagh, famoso per il suo metodo innovativo nella didattica delle lingue, basato sull’uso delle hit del momento.

Il progetto Comenius continuerà a portare in giro per l’Europa gli alunni di Calvizzano che dopo aver visitato Germania, Grecia, Olanda e Inghilterra concluderanno in Turchia questa entusiasmante esperienza che sarà ricordata in un e-book prodotto dagli stessi studenti calvizzanesi.

“Faremo vedere ai nostri ospiti le bellezze di Napoli e parleremo dei nostri problemi, dimostreremo però che anche qui nella Terra dei Fuochi c’è voglia di riscatto: la nostra scuola da anni è impegnata sui temi dell’ambiente e della legalità, siamo all’avanguardia per le nostre attrezzature tecnologiche e, pur partendo da una realtà difficile, cerchiamo di portare avanti il buon nome della Polo in Italia ed ora anche in Europa” ha commentato la preside Armida Scarpa.