Consorzio cimiteriale Mugnano-Calvizzano, l’assemblea approva il bilancio. Le spese di ripartizione tra i due enti

Consorzio cimiteriale Mugnano-Calvizzano, l’assemblea approva il bilancio. Le spese di ripartizione tra i due enti
Consorzio cimiteriale, via libera al bilancio previsionale e alla relazione previsionale e programmatica degli esercizi 2014-2016. Con il bilancio previsionale 2014, la cui congruità e attendibilità – così come per quello pluriennale – è stata certificata dal collegio dei revisori dei conti, il fabbisogno complessivo per la copertura delle spese previste da entrate derivanti dai trasferimenti è pari a 523 mila euro. Il principio di riparto tra i due comuni prevede un esborso di 381 mila 796 euro per il Comune di Mugnano (34.750 abitanti) e di 141 mila e 204 euro per il Comune di Calvizzano (12.741 abitanti).
L’organo di revisione, alla voce suggerimenti e osservazioni, rileva “che la ridotta capienza dei campi di inumazione scaturisce non dall’improvviso aumento della mortalità, né dall’incremento dei tempi di giacenza, ma da una carente politica programmatica. Al tal fine è significativo l’approvazione di un piano regolatore cimiteriale, quale strumento di pianificazione, di gestione e sviluppo della struttura. E’ significativo che l’amministrazione stia favorendo interventi per l’ampliamento dell’area cimiteriale.
L’ente in quest’ultimo anno ha lavorato per fronteggiare le criticità derivanti dalla ridotta capienza e dovute all’aumento demografico. E’ stato prodotto un piano cimiteriale che ha consentito l’esproprio di una particella di terreno che ha permesso al Consorzio di realizzare una parte dell’ampliamento, recuperando in tal modo la scarsa programmazione degli esercizi precedenti”.