Escalation criminale. Quattro rapine in pochi giorni. La provocazione dei commercianti: “Usciamo con le pistole?”

Escalation criminale. Quattro rapine in pochi giorni. La provocazione dei commercianti: “Usciamo con le pistole?”

“Usciremo con le pistole” così commenta qualche commerciante esasperato e soprattuto impaurito dalla escalation criminale che sta devastando Giugliano. Quattro  rapine in pochissimi giorni. Assalti che fanno paura, ad opera di criminali senza scrupoli e soprattutto armati. Prima la gioielleria Paciolla, con ingresso e fuga dalle fogne, poi l’ottica Parisi dove è rimasto ferito anche il titolare che ha reagito all’assalto. Ferite procurate addirittura con un martello. Poi il supermercato Decò e infine il distributore di benzina.

 

“Abbiamo oggi un incontro con i commissari prefettizi e abbiamo chiesto alle forze dell’ordine più controlli sul territorio. Vogliamo sicurezza immediata. Qui ci sono persone per bene che vogliono lavorare e ridare un minimo di dignità a questa città” spiega Rosario Porcaro vicepresidente della neonata associazione dei commercianti.

 

Spesso Giugliano è vittima di balordi feroci che assaltano giorno dopo giorno i negozi della zona. Il periodo più difficile resta quello natalizio. Ma pare che i banditi abbiano deciso di cominciare prima quest’anno e di mettere  in ginocchio i commercianti che già affrontano da tempo una terribile crisi economica. Oltre ai commercianti vengono presi di mira anche i passanti l’altro giorno in via Dante Alighieri c’è stato uno scippo ad una donna. Insomma la città sembra fuori controllo. C’è bisogno di un urgente intervento.