“La morte come nuova vita”, Mons. Angelo Spinillo celebra la messa per il giorno dei defunti al cimitero di Giugliano

“La morte come nuova vita”, Mons. Angelo Spinillo celebra la messa per il giorno dei defunti al cimitero di Giugliano

Nel giorno in cui si celebra la memoria dei defunti, è stata celebrata una messa nella cappella del vecchio cimitero di Giugliano. Tutto il clero cittadino ha partecipato alla rito religioso celebrato dal Vescovo Mons. Angelo Spinillo. Un piazzale gremito di fedeli ha ascoltato le parole di Sua Eccellenza. La morte come vita nuova, questo il messaggio di speranza del Vescovo a tutta la popolazione presente. La giornata dedicata ai morti viene celebrata come un inno alla vita. Un pensiero è stato rivolto agli ammalati e a chi è indifeso. Sono queste le persone che più desiderano la vita, una vita che va onorata ogni giorno nel rispetto della comunità e dello stare insieme. Parole, quelle di Mons. Angelo Spinillo, che attraggono l’attenzione ed entrano nel cuore. In un cimitero gremito di persone che sono accorse per porgere un saluto ai propri cari defunti, la preghiera di un giorno speciale risuona su tutto il camposanto. Presenti alla funzione anche i Commissari prefettizi che hanno celebrato con tutta la popolazione un giorno importante. La Polizia Municipale ha reso il fluire della folla ed il traffico a ridosso del cimitero scorrevole per non creare  disagi.