Qualiano: arriva l’energy manager

Qualiano: arriva l’energy manager

A Qualiano arriva l’Energy Manager, che metterà fine agli sprechi e finalmente si saprà quanto ed a chi erogano energia i 60  misuratori disseminati sul territorio cittadino.

Il Comune non può sostenere i costi a cui attualmente fa fronte,  per la fornitura elettrica. C’è qualcosa che non va e abbiamo il dovere di venirne a capo. Abbiamo preso degli impegni e continuiamo nel taglio dei rami secchi e di tutto quanto ha portato e porta un dispendio economico per questo Comune a discapito dei servizi ai Cittadini”. Il sindaco Ludovico De Luca commenta l’affidamento dell’incarico ad un Energy Manager, che oltre ad essere un adempimento di legge, consentirà al Comune di effettuare uno screening dei propri consumi energetici e quindi un efficiente controllo di gestione.

Innanzitutto il responsabile per l’energia effettuerà la  raccolta e l’analisi dei dati dei consumi energetici relativi ai 60 contatori ubicati sul territorio cittadino mappando anche la struttura a cui viene fornita la corrente elettrica, cosa che di fatto al momento non si sa. L’uso efficiente dell’energia permetterà di evidenziare gli sprechi sulla rete e scovare anche gli allacci abusivi.

Intanto uno dei prima atti sarà la richiesta all’Enel, per circa 100mila euro, pari all’Iva in più versata dall’Ente di Piazza del Popolo, per  la fornitura elettrica alle scuole cittadine per la quale la norma prevede l’applicazione dell’Imposta al 10 per cento e non al 20, o 22 come, invece, sono stati tassati consumi in bolletta.  

E’ bene precisare che l’Energy Manager, ovvero il responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia, è una figura introdotta in Italia dalla legge 10/91 per Enti pubblici e privati, caratterizzati da consumi importanti.

Ai sensi dell’articolo 19 della stessa Legge tutti i soggetti consumatori di energia, pubblici o privati, persone fisiche o giuridiche, enti o associazioni sono obbligati ogni anno, ad effettuare la nomina del tecnico responsabile, per la conservazione e l’uso razionale dell’energia.  Finalmente anche Qualiano, si adegua ad una normativa del 1991.