Giugliano e Melito: servizi di controllo ad alto impatto, arresti e denunce

Giugliano e Melito: servizi di controllo ad alto impatto, arresti e denunce

I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania hanno effettuato un servizio ad “alto impatto” a Melito e Giugliano nel corso del quale hanno tratto in arresto per detenzione di tle di contrabbando Alfredo D’Ausilio, 35enne, residente a Melito in via delle gardenie, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso in possesso di 1.900 pacchetti di sigarette di varie marche (38 kg.) rinvenuti e sequestrati nel sottoscala della sua abitazione.
E’ stato tratto in arresto anche un 41enne domiciliato a Giugliano e già noto alle ffoo, attualmente agli arresti domiciliari per violenza sessuale su minore, sorpreso mentre transitava a piedi sul corso campano di giugliano in campania.
E’ stata data esecuzione a un ordine di carcerazione emesso il 24.10.2014 dalla procura generale della repubblica presso il tribunale dei minorenni di Napoli a carico di 22enne di Giugliano già noto alle ffoo. Il giovane dovrà espiare 3 anni e 5 mesi di reclusione per ricettazione e guida senza patente commessi tra il 2009 e il 2010 a Giugliano in Campania e Castel Volturno (ce).
Altro arresto su ordine di carcerazione e’ stato eseguito a carico di Piccinelli Carlo, 50 anni, domiciliato a Giugliano, già noto alle ffoo, che dovrà espiare 2 anni e 8 mesi di reclusione per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti commessa il 22.09.2012 in Napoli.
Nel corso di perquisizioni in area condominiale degli alloggi di edilizia popolare di Giugliano in via del leone sono state rinevnute e sequestrate le 2 targhe di una Renault Laguna risultate compendio di furto denunciato il 10.4.2014 ai carabinieri e la targa di uno scooter risultata compendio di furto denunciato il 17.6.2014, oltre a 13 cartucce calibro 16.