Centro Democratico- Lettera aperta al sindaco Liccardo

Centro Democratico- Lettera aperta al sindaco Liccardo

Egregio Signor Sindaco,

in qualità di coordinatore cittadino del Centro Democratico Sezione di Marano di Napoli e a tutela dei cittadini di Marano di Napoli, ho il dovere morale, sociale e giuridico di farle prendere atto di una problematica rivelante e seria del territorio succitato:” la sicurezza stradale e l’ assenza delle strisce pedonali”.

Infatti, non è ammissibile e  né  accettabile che in un territorio come Marano di Napoli la sicurezza stradale non diventi  una priorità giuridica e l’ amministrazione comunale  non riesca  a tutelare l’ incolumità dei cittadini, migliorando la pianificazione della sicurezza stradale e valorizzando la politica infrastrutturale .

Ma l’aspetto più preoccupante che va preso in considerazione è la direzione comunale che ha l’ obbligo istituzionale di essere garantista nell’ approvare ed attuare un piano urbano della sicurezza stradale, per salvaguardare la salute dei cittadini e non di intervenire all’ ultimo minuto, quando si viene a creare un’emergenza grave e disagevole e solo tardivamente si prende coscienza dei danni cagionati agli utenti deboli della strada.

La Pubblica amministrazione di questo comune,nelle sue funzioni politiche ed  amministrative, prenda atto e consapevolezza che la sicurezza stradale è un obiettivo di primaria importanza del nostro ordinamento in quanto tende a preservare la salute delle persone. Il diritto alla salute è un diritto fondamentale dell’individuo che  viene  garantito dalla nostra Carta fondamentale.

L’art. 32 della Costituzione Italiana recita, infatti, testualmente:” La Repubblica tutela la salute come diritto fondamentale dell’ individuo e interesse della collettività”. D’altra parte l’ art.3 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’ Uomo statuisce che ogni individuo ha diritto alla  sicurezza della propria persona.

Ancora al riguardo, l’ art.1 del codice della strada statuisce che la sicurezza delle persone, nella circolazione stradale, rientra tra le finalità primarie di ordine sociale ed economico perseguite dallo Stato. Inoltre va annoverata anche la Sentenza della Cassazione, Sezione III civile, n.1691 del 23.01.09, con la quale il giudice di legittimità condanna il Comune di Roma come responsabile a fronte di danni dovuti ad incidenti causati non da imperizia, o mancata osservanza del Codice della Strada da parte dei conducenti, ma dalle condizioni delle strade,  avendo  il  Comune  l’obbligo   istituzionale   della   manutenzione   della   rete    stradale.  

La giurisprudenza considera i Comuni “custodi” delle strade e quindi responsabili della corretta manutenzione delle stesse. In conclusione, la questione sottoposta verte anche su un’emergenza sociale e per i motivi suesposti chiedo in nome e per conto dei cittadini di Marano di Napoli, al suo sindaco, di intervenire,  entro la fine dell’ anno corrente: di autorizzare i tecnici di questo comune ad effettuare dei sopralluoghi sul territorio per visionare e periziare lo stato precario del manto stradale; di rispristinare urgentemente le strisce pedonali per salvaguardare i pedoni, i ciclisti, gli anziani e i bambini che escono dalle scuole in concomitanza dei veicoli in transito sulle strade, per garantire le condizioni di sicurezza dei cittadini.

La Municipalità, dunque, si assuma le sue responsabilità nei confronti e nel rispetto dei suoi concittadini, i quali sono titolari della  sovranità popolare ai sensi dell’ art.1 comma 2 della Costituzione Italiana, ai quali viene riconosciuto dall’ ordinamento costituzionale il diritto di esercitare l’elettorato attivo e cioè il diritto di eleggere i propri rappresentanti politici, i quali hanno l’ obbligo costituzionale di tutelare  gli interessi dei cittadini.

In attesa di un suo riscontro sulla problematica emersa e di un suo intervento autorevole, colgo l’occasione per porgerLe i miei

Distinti Saluti