Rubano un motorino e vanno nel casertano per un’altra rapina: arrestati giuglianesi in trasferta

Rubano un motorino e vanno nel casertano per un’altra rapina: arrestati giuglianesi in trasferta

Rapinatori in trasferta. Da Giugliano a San Marcellino per rapinare un povero passante. In due sono stati individuati dai carabinieri e sono stati arrestati a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro. I militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Napoli Nord a carico di Damiano Martino, 29enne, già noto alle forze dell’ordine.

 

Nel corso di indagini effettuate anche mediante l’utilizzo del sistema informatico per il riconoscimento dei criminali schedati, i militari dell’arma hanno accertato che il 18 ottobre, armato di pistola e insieme a Giulio Pragliola – arrestato subito – aveva aggredito un passante 43enne a San Marcellino  costringendolo con la minaccia di una pistola a consegnare il motociclo con il quale stava transitando per la cittadina. Martino e’ stato rintracciato nella sua abitazione in via Degli Innamorati ed e’ stato condotto nella casa circondariale di Poggioreale.

 

Il motorino con il quale i due criminali avevano effettuato la rapina invece era stato rubato il giorno prima a Marano ed è stato poi recuperato insieme all’altro scooter. I due avevano pensato di andare nel casertano per evitare di essere riconosciuti ma sono stati subito identificati e arrestati. Martino, inoltre per qualche giorno aveva fatto anche perdere le sue tracce ma i carabinieri lo hanno scovato ugualmente.